Mister Web Mister Web

“La comunicazione libera la partecipazione”, un concorso per il miglior spot sociale

Un richiamo “all’importanza del Terzo settore”, alle potenzialità innovative in ambito economico e sociale rispetto al modello di sviluppo in crisi, e alla creazione di coesione sociale di “un settore con cui collaboriamo da tempo per far emergere l’importanza della comunicazione no profit”. Con queste parole il consigliere del Corecom della Toscana Michele Magnani, spiega senso e finalità del bando “La comunicazione libera la partecipazione. Premio per il miglior messaggio audiovisivo di comunicazione sociale”.

Un concorso (uscito il 27 aprile, disponibile sul sito www.corecom.toscana.it) che arriva dopo i due anni di esperienza dei Programmi della Partecipazione, “anch’essi ideati – rileva Magnani – per dar voce ad un mondo che nel quotidiano opera per trasmettere l’importanza di temi quali la solidarietà, la sussidiarietà orizzontale, la prevenzione, la qualità della vita, la partecipazione dei cittadini”.

Organizzato in collaborazione con Cesvot Toscana e Forum del Terzo Settore, il bando prevede il riconoscimento alla creatività, qualità, ed efficacia nella costruzione di messaggi audiovisivi dedicati al no profit.

“Il terzo settore – sottolinea Vincenzo Striano portavoce Forum Toscano Terzo Settore – proprio perché sta crescendo, ha bisogno di confrontarsi con uno dei punti chiave della modernità, che è la comunicazione. Questa iniziativa ci vede profondamente convinti perché può concretamente aiutare lo sviluppo qualitativo del nostro mondo in questo campo”.
“Siamo felici – rileva Patrizio Petrucci presidente Cesvot Toscana – di aderire a questa importante iniziativa. Valorizzare e sostenere la comunicazione del mondo no-profit è, infatti, un impegno che Cesvot porta avanti da tempo. Abbiamo quindi aderito ‘naturalmente’ e con entusiasmo al premio ideato dal Corecom. Un’iniziativa a cui crediamo perché, oltre a riconoscere il valore della comunicazione sociale, sostiene in modo concreto la diffusione della comunicazione prodotta dalle stesse associazioni”.

Due i premi che verranno assegnati entro luglio da una giuria composta da membri del Corecom e professionisti del settore. “Un contributo di 1500 Euro – spiega Magnani – all’associazione realizzatrice dello spot vincitore e un contributo per la messa in onda gratuita sulle tv regionali alle associazioni realizzatrici dei primi tre messaggi audiovisivi a contenuto sociale”.
“Con questa ultima iniziativa – conclude il consigliere – il Corecom della Toscana continua a coltivare attenzione e riconoscimento verso un settore oggi più che mai attore di primo piano sotto il profilo economico, sociale e culturale. La stessa Unione europea mostra un’attenzione particolare che le istituzioni nazionali e quelle regionali dovrebbero far proprie”.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 29 aprile 2010 nella categoria Arte e cultura, Attualità, Dalla Provincia. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento