Mister Web Mister Web

Premio Dossetti per la Pace a mons. Andrea Pio Cristiani

San Miniato – Si terrà il 28 maggio la cerimonia di premiazione della V edizione del Premio per la Pace “Giuseppe Dossetti”, assegnato quest’anno al fondatore del Movimento Shalom, mons. Andrea Pio Cristiani, per la sezione ‘singoli cittadini’. Moltissime le dichiarazioni di stima e congratulazioni arrivate durante tutta la giornata di ieri per mons. Cristiani, che non era nemmeno a conoscenza della sua candidatura al prestigioso premio.

Mons. Cristiani: “Sono rimasto piacevolmente sorpreso, perché non ne sapevo assolutamente niente. Ha fatto tutto la Sezione Puglia di Shalom, inviando tutti i materiali per la candidatura a mia insaputa. Sono contento per chi mi ha proposto e per l’impegno di Shalom, che più di un’associazione è un vero e proprio stile di vita. Quando vengono riconosciuti gli ideali che da 35 anni condividiamo è sempre una grande gioia. Il merito di un così prestigioso premio va tutto agli amici pugliesi, in particolare alla responsabile, Lucia Parente, che coordina una vera e propria fucina di idee, a Taranto. Il mio impegno è solo quello di aver tradotto nella pastorale ordinaria, la dottrina sociale della Chiesa. Shalom nasce e vive, nella parrocchia”.

Claudio Toni (Sindaco di Fucecchio): “Un premio assegnato come fondatore Shalom e come uomo di pace. Un premio per tutte le iniziative promosse negli anni e per il suo impegno costante nel promuovere il dialogo interreligioso, la cooperazione internazionale, la solidarietà trai popoli, la pace e la democrazia, ideali che avvicinano mons. Cristiani a Dossetti. Credo si stabilisca un legame profondo tra un personaggio che nel dopoguerra afferma l’Italia come paese dei ponti anziché dei muri e don Andrea, che persegue nel terzo millennio gli stessi obiettivi e le medesime aspirazioni”.

Andrea Sansevero (Presidente Movimento Shalom): “È un segnale importante, questo illustre riconoscimento al nostro fondatore, perché dà risonanza nazionale ad un movimento che lavora ogni giorno assiduamente per costruire la pace e che sostiene da tanti anni i principi ispiratori di Dossetti”.

Lucia Parente de Cataldis (Resp. Sezione Puglia): “I meriti sono tutti di don Andrea. Noi abbiamo soltanto risposto al bando, riservato ai progetti per la Pace, inviando il libro ‘Bracconieri per la Pace’ e un filmato sui progetti in Burkina, insieme al bilancio sociale. Come promotori di questa candidatura pensiamo che questo premio sia un fiore all’occhiello per l’associazione, assegnato tra oltre 80 illustri candidati a livello nazionale, e questo ci riempie il cuore di soddisfazione”.

Massimo Toschi (Consulente istituzionale, esperto in cooperazione internazionale): “È un riconoscimento significativo, per la persona di Don Andrea e per il Movimento Shalom. Un riconoscimento per ciò che è stato fatto in passato e al tempo stesso una responsabilità per il futuro, che deve spingere mons. Cristiani a proseguire il cammino intrapreso e a far conoscere al mondo l’operato di Dossetti, il suo messaggio di pace e di carità evangelica”.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 05 maggio 2010 nella categoria Attualità, VALDARNO. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento