Mister Web Mister Web

Il consiglio comunale partecipe ai viaggi della memoria

San Miniato – Un Consiglio Comunale molto partecipato e carico di emozioni quello che si è svolto oggi pomeriggio in Municipio a San Miniato.
L’incontro ha visto come protagonisti  gli studenti delle scuole medie di San Miniato che hanno intrapreso un pellegrinaggio ai campi di sterminio per il 65° anniversario della Liberazione dei lager.

Dopo la lettura del “Giuramento di Mauthausen” ( testo del 16 maggio 1945, in occasione del rimpatrio del primo contingente di deportati, quello sovietico), accompagnato al pianoforte da una giovane studente, il Sindaco ha dato il benvenuto ai presenti intervenuti per raccontare la loro esperienza.

“I viaggi-studio della memoria costituiscono un vero patrimonio collettivo della Nazione. La memoria della Resistenza, partendo dal fondamentale e decisivo contributo dell’esperienza partigiana, raccoglie molte espressioni che dobbiamo comprendere fino in fondo per capire il significato di questa data. Anch’io mi sono recato nei campi di sterminio in Austria e Germania a deporre una corona in memoria dei caduti. E anche per me è stato il momento più alto di una esperienza che vede uniti nel ricordo italiani di tante e diverse generazioni”.

Si sono poi alternate le testimonianze di studenti ed insegnati delle scuole di San Miniato Basso, Ponte a Egola e San Miniato oltre agli interventi di Laura Geloni e Massimo Fornaciari dell’Aned e dell’Assessore David Spalletti che hanno partecipato al viaggio-studio.
Il Presidente del Consiglio Marzia Bellini ha concluso dicendo che “sono convinta che compito e responsabilità di un’istituzione come il Comune sia mantenere viva la memoria, in particolare non dimenticare. La Liberazione fu, prima che un fenomeno politico, un sentimento umano e morale di riscatto da cui nacquero gli atti di coraggio e sacrificio che gettarono le basi per la ricostruzione civile e sociale”.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 24 maggio 2010 nella categoria Attualità, VALDERA. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento