Mister Web Mister Web

L’associazione Amici della Zizzi compie 23 anni

Castelfranco – Ci sono stati tutti gli ingredienti del piu’ tradizionale dei compleanni: la torta gigante, le candeline, la musica, il coro “Tanti Auguri” e addirittura i fuochi d’artificio.
E’ stata davvero una grande festa: centinaia di persone, provenienti da tutta Italia, si sono ritrovate sabato 29 maggio, ad Orentano (frazione di Castelfranco di Sotto), per festeggiare i 23 anni dell’Associazione Amici della Zizzi Onlus, che dal 1987 si prende cura di bambini e ragazzi in difficolta’ familiari e sociali, occupandosi principalmente di affido.
Sin dal tardo pomeriggio, tantissimi amici, simpatizzanti e semplici curiosi, hanno iniziato ad affluire presso la residenza di campagna dell’Associazione, sede della festa.
Dopo un cocktail di benvenuto in piscina, e’ stato il momento della cena dell’anniversario, preparata dai volontari dell’Associazione, e accompagnata dalla musica del Duo Marco Polo.

Tra i tanti presenti all’evento, l’Associazione e’ stata lieta di accogliere due persone che da tanto tempo la seguono e la sostengono nelle diverse iniziative sociali, come il vicesindaco di Castelfranco di Sotto Gabriele Toti e l’imprenditore, ex proprietario del Pisa Calcio, Maurizio Mian.
L’evento si e’ poi concluso con un bellissimo spettacolo pirotecnico, che ha lasciato a bocca aperta i bambini presenti, e con il taglio della grandissima torta a forma di fiore realizzata sempre dai volontari dell’Associazione.

“E’ stato davvero bello festeggiare il nostro compleanno insieme a tanti amici – commenta Riccardo Ripoli, presidente e fondatore, insieme a Roberta Filice, dell’Associazione – e’ molto importante per noi, ma soprattutto per i nostri ragazzi in affido, sentire la vicinanza di chi ci apprezza e chi ci sostiene. Queste dimostrazioni  d’affetto ci danno forza e speranza per il futuro. La nostra Associazione, infatti, si appresta a realizzare un progetto molto importante, cioè la costruzione a Livorno di due strutture residenziali e di un centro diurno, che nel complesso potranno fornire aiuto a 40 ragazzi provenienti da situazioni familiari difficili. In vista di questo ambizioso progetto, il supporto di coloro che credono in noi sara’ fondamentale!”.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 31 maggio 2010 nella categoria Attualità, VALDARNO. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento