Mister Web Mister Web

Servono un milione di firme per la ripubblicizzazione dell’acqua

Pontedera – Sono 68.000 le firme raccolte in Toscana, 8.260 tra  Pisa e provincia. Quella della raccolta firme per la ripubblicizzazione dell’acqua sta diventando un caso di straordinario successo grazie alla partecipazione di “cittadini attivi”.
Cifre altisonanti, in Toscana come nel resto d’Italia, che hanno convinto il Comitato promotore ad alzare l’asticella dell’obiettivo da 700mila firme sul territorio nazionale a un milione. Eclatante il caso di Arezzo, che affidò nel 1998 la gestione del servizio idrico ad una società per azioni a capitale misto, pubblico e privato e che ha visto nel corso degli anni quadruplicare il prezzo delle bollette.Il risultato? 12.050 firme raccolte a favore dell’acqua pubblica in cinque settimane: il 288, 9% dell’obiettivo che il Comitato si era dato ad inizio raccolta. Difficile appellarsi al caso.
E così la raccolta prosegue e mentre a Pisa, la curva dei tifosi nerazzurri invita a firmare a favore dell’acqua pubblica ai banchetti fuori dallo stadio, in Valdera continua l’allegra disseminazione di banchetti tra feste e sagre paesane:  sabato 5 Giugno sarà possibile firmare a Fauglia in  piazza  del mercato, dalle 10 alle 13; ancora sabato 5 giugno a Ponsacco dalle 18 alle 21 in occasione della festa del Commercio e del Blues; venerdì 11 giugno l’appuntamento è dalle 9 alle 13 al mercato di Pontedera.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 03 giugno 2010 nella categoria Attualità, VALDERA. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento