Mister Web Mister Web

No alla chiusura del liceo ‘Falchi’, genitori e alunni in protesta

Montopoli Val d’Arno - Le iniziative per salvare il liceo ‘Isidoro Falchi’ sembrano non aver sortito effetti positivi.

E così alunni, genitori e affezionati dell’istituto di Montopoli, domani, sabato 5 giugno alle 11, protesteranno in Piazza Marconi contro il provvedimento che ne vuole la chiusura.

La scuola, che ha rappresentato un punto di riferimento per tutto il Valdarno, è al centro di questa polemica ormai da tempo.

La sua ‘scomparsa’ rappresenterebbe un impoverimento dell’offerta formativa per la comunità del territorio -dicono i genitori degli alunni -, tuttavia, nonostante gli innumerevoli sforzi, non ne è garantita la prosecuzione dell’attività didattica: le domande d’iscrizione per il prossimo anno scolastico confermano il trend negativo degli ultimi anni e la riforma scolastica, purtroppo, non ha che contribuito ad accelerare una situazione già di per sé tutt’altro che rosea.

I limiti previsti dalla normativa sembrano insormontabili. Ogni classe dovrebbe essere formata da un minimo di 27 studenti ma per ora le preiscrizioni si aggirano a malapena intorno alla metà.

E così, al via le nuove proteste. Il preside Sandro Scapellato, che fino a poche settimane fa smentiva, ha telefonato alle famiglie dei ragazzi prescritti al primo anno per suggerire altri plessi.
La polizia municipale di Montopli non ha autorizzato la manifestazione perché non era stata fatta richiesta alla prefettura, ma genitori e alunni, che hanno manifestato esponendo il loro punto di vista in piccolo anche lo scorso sabato, sfruttando la presenza di personalità come il Vescovo, il sindaco e il presidente della provincia Andrea Pieroni, intervenuti  al convegno sull’immigrazione  tenutosi nell’adiacente Conservatorio di Santa Marta, aggiungono alla raccolta firma questa protesta, che in caso di mancanza di risposte, annunciano, continuerà sia all’interno del Comune che davanti al Provveditorato di Pisa.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 04 giugno 2010 nella categoria Attualità, VALDARNO. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento