Mister Web Mister Web

Nuovo Presidio Distrettuale a Casciavola

Casciavola – Fornire adeguati servizi socio-sanitari alla popolazione e creare un polo sanitario con attività nuove che possa abbracciare un bacino di utenza vasto da Pisa a Pontedera. Questa l’esigenza che ha visto la progettazione e la realizzazione del nuovo presidio socio sanitario di Cascina che sta sorgendo nella frazione di Casciavola. Costo totale dell’operazione quasi 2,5 milioni di euro. I lavori sono già partiti da tempo e dovranno concludersi nell’arco di un anno e mezzo.

L’amministrazione comunale di Cascina e l’Azienda Usl 5 Pisana hanno stipulato un accordo di programma attraverso il quale sono state stabilite tutte le modalità di finanziamento e progettazione della struttura. Il Comune si è impegnato a trasferire all’Azienda Usl 5 di Pisa la proprietà del terreno; ha provveduto alla progettazione definitiva ed esecutiva dell’opera sulla base del progetto preliminare elaborato ed approvato dall’Azienda USL; ha provveduto alla gestione del procedimento di gara per l’individuazione della ditta appaltatrice. D’altra parte l’Azienda Usl si è impegnata a garantire con fondi propri e con contributi della Regione Toscana la copertura finanziaria dell’opera; a consegnare il progetto preliminare dell’opera al Comune di Cascina. Al termine dei lavori la proprietà dell’immobile sarà dell’Azienda Usl 5 di Pisa.

Crediamo di fare un’operazione importante – ha detto il sindaco Moreno Franceschini – il nuovo polo sanitario che  sta sorgendo a Casciavola e che si va ad aggiungere al Sert, già in fase di ultimazione, e alle altre strutture socio-sanitarie destinate ad anziani e disabili, potrà dare agli utenti non solo di Cascina ma anche dei comuni limitrofi entro il 2011 una serie di servizi necessari. I lavori sono già partiti da qualche mese e saranno ultimati il prossimo anno.

Il nuovo distretto sorge su un’area centrale che si trova in località Casciavola a Cascina in via De Andrè, vicina alla via Tosco Romagnola. L’edificio principale ha una superficie di 686mq e ospiterà al piano terra la maggior parte delle attività che originano il più alto afflusso di utenti. Mentre al primo piano troveranno collocazione tutti gli ambulatori specialistici.

Dall’ingresso del piano terra di accede direttamente nella hall centrale dove sarà realizzata un sala d’attesa studiata per accogliere 50 utenti contemporaneamente e le attività sanitarie, amministrative e di servizio. Saranno presenti: 2 uffici per attività amministrative; 1 ufficio per l’accettazione prelievi; 3 sale per i prelievi; 1 ambulatorio infermieristico con distribuzione dei farmaci; servizi igienici per gli utenti; il PUA (Punto Unico di Accesso); 1 ufficio per l’assistenza domiciliare; 1 magazzino; 1 blocco servizi; 1 ambulatorio ortopedico; 1 ambulatorio cardiologico; 1 ufficio protesi; 1 farmaceutica integrata; 1 archivio.

Al primo piano vi sarà spazio per una sala d’attesa studiata per accogliere 70 utenti contemporaneamente, i servizi e tutti gli ambulatori: 1 ambulatorio ginecologico; 1 ambulatorio dentistico; 1 ambulatorio per le certificazioni; 1 ambulatorio neurologico-reumatologico; 1 ambulatorio pediatrico; 1 ambulatorio oculistico; 1 ambulatorio otorinolaringoiatra; 1 ufficio per la capo sala; 1 ufficio medico distretto; 1 sala riunioni; il blocco per i servizi; 1 ambulatorio ecografico; 1 ambulatorio chirurgico; 3 assistenti sociali.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 21 aprile 2010 nella categoria Attualità, CASCINA, Politica. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento