Mister Web Mister Web

Progetto “Case Minime”: pronti i primi 20 alloggi

Cascina – Consegnati i primi 20 alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica a San Lorenzo alle Corti nati dal programma di recupero urbanistico del complesso residenziale “Case Minime”.

La vicenda, che vedrà la sua conclusione tra 16 mesi con la realizzazione degli uteriori due edifici per un numero di altri 20 alloggi, come hanno spiegato il sindaco Moreno Franceschini e i responsabili di Apes, agli assegnatari durante la consegna delle chiavi, era stata promossa dal Comune di Cascina con un protocollo d’intesa stipulato il 14 Luglio del 1999 tra l’Amministrazione Comunale, la Regione Toscana, l’allora Ater di Pisa e il Ministero dei Lavori Pubblici. L’accordo di programma era stato poi firmato il 17 dicembre del 2002 tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti – convenzione D.G.E.R.P.A., la Regione Toscana, il Comune di Cascina, e l’Ater di Pisa per la realizzazione degli interventi a San Lorenzo alle Corti. Il Programma di Recupero Urbanistico ha previsto un intervento sul complesso residenziale “Case Minime” di S. Lorenzo alle Corti (dietro la Scuola Elementare, tra Via Berretta e Via Arquata) che consiste nella rimozione dei 4 fabbricati fatiscenti, che avverrà nei prossimi mesi e la sostituzione con altri 4 fabbricati, due dei quali di ERP e gli altri di edilizia sperimentale per anziani e la domotica (con l’inserimento di particolari caratteristiche costruttive per la sicurezza) con annessi servizi di quartiere. In totale gli alloggi sono 40, 20 dei quali, destinati ad utenza anziani, consegnati appunto ieri mattina. “Ogni appartamento – è stato detto durante il breve incontro – è stato realizzato con una progettazione sperimentale che riguarda la domotica, in pratica sono stati istallati una serie di meccanismi che bloccano le fuoriuscite di gas, le perdite d’acqua, meccanismi antintrusione, e prossimamente verrà istallato anche un collegamento con un centro di assistenza vicino”. “Gli uffici – ha concluso il presidente di Apes Lorenzo Bani – saranno a disposizione di chi ha bisogno per fare tutte le operazioni necessarie per poter al più presto acquisire gli alloggi”.

Il finanziamento dell’opera, costata quasi 3milioni di euro, è in parte costituito da fondi provenienti da Stato e Regione, mentre il Comune di Cascina è proprietario del terreno.

Nei mesi scorsi ci sono stati alcuni problemi legati al furto di tutte le caldaie che dovevano essere istallate negli appartamenti. Nelle prossime settimane i tecnici istalleranno le nuove caldaie e verranno fatti anche tutti gli allacciamenti necessari.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 30 aprile 2010 nella categoria CASCINA, Cronaca, Politica. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento