Mister Web Mister Web

Scoperto traffico di droga dalla Campania, dopo una rapina a Porcari

Altopascio – I carabinieri della compagnia di Lucca hanno eseguito dalle prime ore del mattino di ieri a Lucca, Pisa, Lecce e Mantova, otto ordinanze di custodia cautelare in carcere nei confronti di appartenenti ad un sodalizio di italiani ed albanesi responsabili di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli arresti sono scattati nell’ambito dell’operazione denominata ‘Pendolari’. Le indagini sono iniziate nel novembre 2007 ed hanno portato all’arresto di tre italiani, colti in flagranza, mentre rapinavano la filiale della Banca Toscana a Porcari. I tre, provenienti dalla Campania, avevano ottenuto ospitalità presso un albergatore lucchese che doveva pagare i debiti per gli acquisti di varie partite di droga.

La prosecuzione dell’attività investigativa nei confronti dell’imprenditore e di una persona a lui vicina ha permesso di smantellare un gruppo criminale che riforniva la piana di Lucca di cocaina ed hashish ed aveva ramificazioni in varie regioni d’Italia.

Oltre alle misure cautelari in corso di esecuzione, durante l’indagine sono state arrestate quattro persone in flagranza di reato, denunciate 12 persone, di cui sette alla Dda di Napoli per associazione a delinquere finalizzata al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti, e sequestrati complessivamente 7 chili di hashish e 500 grammi di cocaina.

Personaggio chiave nell’organizzazione sarebbe stato l’albergatore lucchese, 57 anni: secondo gli investigatori insieme ad altri due italiani, di 27 e 38 anni, avrebbe gestito il traffico di sostanze stupefacenti che arrivava a Lucca da Ponsacco (Pisa), ma anche da Lecce e da Mantova. I tre italiani sono ora rinchiusi nel carcere di Lucca. Tra le altre persone arrestate ci sono anche cinque albanesi, tra i quali una donna, residenti nelle province di Mantova, Pisa e Lecce.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 29 aprile 2010 nella categoria Cronaca, VALDARNO. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento