Mister Web Mister Web

Meloria: contro il divieto di pesca in apnea la AAMPIA ricorre al TAR

Tirrenia – Debutta stasera in un albergo di Tirrenia l’associazione che raggruppa più di 100 sub che effettuano la pesca in apnea pronti a dare battaglia sulle nuove restrizioni imposte dal decreto istitutivo dell’area marina protetta delle Secche della Meloria.

Entro due settimane sarà pronto infatti il ricorso al TAR presentato dall’AAMPIA (Associazione Ambiente Meloria Pesca In Apnea), che conta soci a Pisa e a Livorno, contro il divieto di effettuare appunto la pesca in apnea.

“Siamo vittime di una vera e propria discriminazione – spiega Andrea Ganora, referente dei sub pisani – perché il regolamento del parco consente la pesca agli altri pescatori dilettanti e invece la vieta a coloro che la effettuano in apnea. Contro questo pronunciamento abbiamo già raccolto più di duemila firme”.

Il ricorso al TAR riguarderà proprio quella parte della norma e ne chiederà la modifica o, in alternativa, la sospensiva del provvedimento di istituzione ratificato dal ministero dell’Ambiente il 6 aprile scorso.

“La nostra volontà - spiega l’avvocato Marco Paggini, legale dell’associazione - è proprio quella di contestare un principio di discriminazione e di ottenere una sentenza che faccia giurisprudenza anche nel resto d’Italia. Del resto, sul punto non ci sono sentenze di merito di riferimento. Il TAR della Liguria respinse il ricorso di una società torinese per un vizio di forma, ma non si pronunciò nel merito della norma”.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 13 maggio 2010 nella categoria AREA PISANA, Cronaca. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento