Mister Web Mister Web

Nencini: “Nessun titolo greco nel portafoglio della Regione”

La grave crisi che sta affrontando la Grecia non è destinata ad avere alcuna conseguenza sul bilancio e i conti della Toscana. Nel portafoglio della Regione non ci sono infatti titoli o obbligazioni greche.

«Così un loro eventuale default e l’impossibilità di riscuotere quei titoli non avrebbe alcuna ripercussione sulle risorse a disposizione dell’ente –rassicura il neo assessore al bilancio e alle finanze, Riccardo Nencini – Le notizie uscite in questi giorni sui rischi che alcune Regioni, come la Lombardia, dovranno affrontare non riguardano in alcuni modo la Toscana».

E il motivo è semplice. La Toscana, come tantissimi enti pubblici, ha nel proprio portafoglio derivati finanziari, acquistati non per finalità speculative ma, in modo oculato, per proteggersi da eccessivi rialzi dei tassi di interessi sui prestiti e mutui che accende. Ma mai la Regione Toscana ha fatto ricorso a quelle che in gergo gli operatori finanziari chiamano ‘emissioni bullet’ o comunque a forme di finanziamento che prevedono fondi di accantonamento, i cosiddetti ‘sinking fund’, che avrebbero potuto essere investiti anche in titoli esteri (e quindi, teoricamente, anche greci).

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 04 maggio 2010 nella categoria Dalla Provincia, Economia, Prima Pagina. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento