Mister Web Mister Web

Ryanair: “In Italia il turismo soffre per le tasse e Alitalia”

Pisa - ”Il turismo in Italia soffre per colpa di Alitalia e tasse”. Lo ha detto oggi a Pisa Giulia Gambacciani, responsabile vendite e marketing di Ryanair per Italia, Croazia e Malta, durante la presentazione del settimo aeromobile che farà base sullo scalo pisano e collegherà Pisa con Fez, in Marocco. “Gli scioperi sempre più frequenti che riguardano Alitalia, ma anche le tariffe alte a causa delle tasse aeroportuali – ha spiegato Gambacciani – determinano una frenata nel decollo del turismo in Italia. Sulla scelta delle rotte da parte dei passeggeri poi incidono anche altri disservizi che colpiscono la compagnia di bandiera come i ritardi e i prezzi spesso non competitivi”. “Non è nostra competenza valutare le scelte industriali delle compagnie, comprese quella di bandiera”, ha replicato Costantino Cavallaro, presidente della Sat, la Società Aeroporto Toscano che gestisce l’aeroporto Galilei di Pisa.

“Ryanair oggi ha espresso la sua opinione – ha aggiunto – e non spetta a noi dire se ciò è vero oppure no, certo che per quanto riguarda il riferimento ai ritardi e ad altri disservizi i disagi dei passeggeri sono sotto gli occhi di tutti”. Da stamani a Pisa sono sette gli aeromobili della Ryanair che faranno base all’aeroporto ‘Galilei’ per la stagione estiva. Il boeing 737 da 189 posti, ‘battezzato’ oggi dai vigili del fuoco con una breve cerimonia, opererà cinque nuove rotte dallo scalo toscano: oltre a Fez, anche Madrid, Reus Barcellona e Santander in Spagna e Goteborg in Svezia.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 08 aprile 2010 nella categoria Attualità, PISA. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento