Mister Web Mister Web

Gemellaggio tra Pisa e Iglesias

Pisa – E’ stato ratificato dal Sindaco Marco Filippeschi e dal   Consiglio Comunale di Pisa, riunito in seduta straordinaria aperto alle massime autorità cittadine, presenti i gonfaloni delle due città,  il  gemellaggio tra Pisa e Iglesias.
La città sarda, il cui Consiglio Comunale aveva già sottoscritto il patto nell’estate scorsa, era rappresentata dal sindaco Pierluigi Carta e dal presidente del Consiglio comunale Gino Cadeddu .
Con questa firma si completa un processo iniziato negli anni scorsi con l’obiettivo di intensificare i rapporti e la collaborazione tra le due città negli ambiti culturali, turistici, sociali ed economici. Pisa ed Iglesias hanno un legame storico e culturale profondo, con relazioni che affondano nel tempo, a partire dal 1257 quando Pisa si impadronì del territorio del giudicato di Cagliari e affidò Iglesias alla famiglia dei conte della Gherardesca. Con l’amministrazione del conte Ugolino Iglesias attraversò uno dei periodi più floridi della sua storia. Rimangono a testimonianza di quel periodo la città muraria e l’acquedotto insieme ad altre opere di notevole valore architettonico.
Nei secoli seguenti si è passati dalla dominazione di un popolo su di un altro alla nascita di intensi rapporti di collaborazione economica e culturale, testimoniati anche dalla presenza a Pisa di una importante e qualificata comunità sarda .Nel corso della cerimonia è stata poi ricordata la figura del docente Pisano  Marco Tangheroni, per l’alto contributo allo studio della  storia dei rapporti tra Pisa e la Sardegna, e alla cui memoria Iglesias ha intitolato una strada cittadina, a dieci anni dal conferimento della cittadinanza onoraria.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 28 aprile 2010 nella categoria Attualità, PISA, Politica. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento