Mister Web Mister Web

PIUSS: il Consiglio Comunale dice sì

Pisa – E’, quella di oggi, col voto in Consiglio Comunale sulla variazione di bilancio che permette la realizzazione dei progetti Piuss e l’acquisizione dell’area della Cittadella, una giornata felice ed importante per tutta la città.
Già nei prossimi giorni incontrerò su questo i sindacati e le categorie.
Dobbiamo avere coscienza che quanto sta succedendo a Pisa non ha eguali in Toscana.
Nel Piuss ci sono oltre 40 milioni di euro per la riqualificazione e il rilancio di Pisa, con la mira puntata sul turismo di qualità.
Con la manovra di oggi il Comune, da solo, investe 40 milioni e in un solo anno. Un vero e proprio record positivo.
Certamente la sfida che abbiamo di fronte è dura e ardua.
Non dobbiamo avere timori a perseguire i nostri obiettivi. Alzeremo educatamente la voce col Governo al quale chiediamo da subito di mantenere le promesse sul Museo del Mediterraneo e delle Antiche navi romane. Incalzeremo la Regione perché Pisa sia considerata una città speciale.
Ma oggi, ripeto, siamo contenti perché l’operazione Cittadella è quasi il simbolo del riscatto per la nostra città.
Non posso non ricordare tutti quelli che col loro lavoro hanno permesso la realizzazione del Piuss.
Quanti sanno che nei progetti del Piuss ci sono 70.000 metri quadri di verde?
Abbiamo in definitiva accettato una sfida, ripeto, difficile ma affascinante e irrinunciabile.
Intanto arriva il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Pisa per Mura e Giardino Scotto, cosa di cui siamo grati.
Perché nel frattempo continuiamo a cercare risorse aggiuntive.
E a proposito di conti come facciamo a non ricordare che Sat, di cui noi siamo azionisti, spende 61.000 milioni in tre anni per investimenti?
E che il progetto “Sesta porta” vale 32 milioni di investimenti?
E i 31 milioni per l’edilizia pubblica, così fondamentali in questa situazione di crisi?
Questa nostra operazione chiede al Comune uno sforzo importante, ma questa è una sfida che vale la pena di giocare.
Infine un’ultima considerazione: anche con il Piuss riduciamo  positivamente la spesa corrente.
Sia chiaro, la nostra linea di Bilancio rimane quella di perseguire la riduzione del debito e garantisce un’amministrazione virtuosa, come ci è riconosciuto pubblicamente che siamo.

Cos’è il Piuss.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 30 aprile 2010 nella categoria Attualità, PISA, Politica. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento