Mister Web Mister Web

Società Corale Pisana: un concorso per festeggiare i 100 anni

Pisa – Si consolida il legame tra la nostra città e la cultura della lirica, con la 5a edizione del concorso internazionale di canto “Premio Città di Pisa, omaggio a Titta Ruffo”, in programma da giovedì 6 a sabato 8 maggio, su iniziativa della Società Corale Pisana (tra le più antiche d’Italia: proprio nel 2010 festeggia i 100 anni), con il sostegno di Regione, Provincia e Comune. Il concorso nasce nell’ambito del progetto “Lirica sotto le stelle”, che si propone di produrre a Pisa spettacoli operistici all’aperto, impiegando i giovani talenti, sotto la direzione artistica del Maestro Gian Paolo Mazzoli.

“Questa 5a edizione si articola in due fasi: la prima consiste nell’organizzazione del concorso vero e proprio per cantanti lirici; la seconda nella realizzazione di un’opera lirica impiegando i vincitori del concorso stesso. La scelta è caduta su ‘La Cenerentola’ di Gioacchino Rossini, che sarà allestita a Pisa, nella splendida cornice del Giardino Scotto, e poi con l’eventualità di trasferte in altre piazze della Toscana. La formula prevede che ad ogni edizione si mettano in palio premi in denaro, scritture artistiche in prestigiosi teatri esteri e agenzie italiane, e ruoli dell’opera lirica in concorso”. A spiegarlo sono, per la Corale, lo stesso Maestro Mazzoli e il responsabile pubbliche relazioni Giovanni Ferrisi. Accanto a loro il presidente della Provincia Andrea Pieroni e l’assessore alla cultura Silvia Pagnin, con l’assessore comunale alla cultura Silvia Panichi, che fanno parte del comitato d’onore della manifestazione, insieme al sindaco di Pisa Marco Filippeschi e ai presidenti onorario ed effettivo della Società Corale Pisana, rispettivamente Piero Bartorelli e Rocco Di Vita.

Le fasi eliminatorie del concorso, il 6 e il 7 maggio, si svolgeranno presso la sala dei concerti della Società Corale Pisana; mentre sabato 8 maggio la finale sarà ospitata dalla prestigiosa Scuola Superiore Sant’Anna, che ha gentilmente messo a disposizione i locali dell’omonima Chiesa. “Fin dal suo nascere – dicono ancora Mazzoli, Di Vita e Ferrisi – il “Città di Pisa” si è proposto di dar vita ad un evento periodico che riunisse tre obiettivi: onorare annualmente la figura del grande baritono pisano Titta Ruffo; contribuire a tenere viva la tradizione operistica pisana; incentivare la formazione di giovani artisti”. Il meccanismo ha permesso ai vincitori delle precedenti edizioni del concorso di essere professionisti, con attività a livello nazionale e internazionale. Inoltre, in questo modo, dopo cinquanta anni e più di silenzio, è stata ripresa la tradizione della lirica estiva a Pisa: nella cornice del Giardino Scotto sono state messe in scena Rigoletto e Traviata di Verdi, I Pagliacci di Leoncavallo e La Bohème di Puccini.

I cantanti in lizza saranno esaminati da una commissione giudicante composta, oltre che dal maestro Mazzoli, da Nicholas Hunt (direttore artistico del Festival Opera Barga), Simone Macrì (agenzia musicale F&B Promotion), Cristiano Sandri (casting manager del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino), Markus Laska (manager dell’agenzia artistica Atelier Musicale).
Nelle quattro edizioni precedenti hanno partecipato giovani cantanti lirici di ogni nazionalità (Italia, Corea, Giappone, Irlanda, Estonia, Stati Uniti, Colombia, Spagna, Serbia, Argentina) e appartenenti a ogni registro vocale. Partner del concorso sono Geofor, Sviluppo Navicelli, Società Chimica Emilio Fedeli, Toscana Energia (che mette a disposizione il primo premio), Banca Monte dei Paschi di Siena, Banca di Credito Cooperativo di Fornacette.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 04 maggio 2010 nella categoria Arte e cultura, Cinema e teatro, Eventi, PISA. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento