Mister Web Mister Web

Secondo Il Sole 24 Ore Pisa 8ª in Italia per le multe, ma i conti non tornano

Pisa - L’assessore alla mobilità Gay: «I criteri non tengono conto dei non residenti; saremmo a metà classifica»

L’amministratore di PisaMo Paolicchi: «Rispetto al 2008 sanzioni in calo del 30%»

Le riflessioni dell’Amministrazione Comunale

1. Il primo dato è che ogni classifica va presa per quello che è ed il dato statistico deve essere poi “corretto” rispetto alle singole realtà (modalità di accertamento delle entrate, società di riscossione, ecc.); non si comprenderebbe altrimenti il dato di Bologna e di altre città in cui la percentuale di riscosso rispetto all’accertato è del 100% (sarebbe come dire che la totalità delle multe emesse sono state riscosse nell’anno, cosa realisticamente  è impossibile).

2. Per quanto riguarda il dato assoluto occorre sempre ricordarci che Pisa è una città “speciale” per cui il dato dei residenti non è sufficiente per la descrizione dei fenomeni e della città. Se consideriamo le persone che abitano e che utilizzano la città il valore assoluto delle sanzioni andrebbe diviso per 150.000 e non per 87.000 (come giustamente fa il Sole 24 Ore). Con un’alta percentuale delle multe affibbiate a non residenti. Anche per le caratteristiche di accesso  via auto alla città.  Difficile allora parlare di “pisani spremuti”. Meglio sarebbe parlare di automobilisti generici.

3. Per quanto riguarda, invece, l’andamento negli anni, occorre considerare che gli anni 2007 e 2008 rappresentano una anomalia rispetto agli anni precedenti ma anche successivi, vista l’entrata in funzione dei varchi elettronici nell’accesso alla ztl. Infatti il dato del 2006 (pari a 5,5 milioni) e quello del 2009 pari a 5,8 e anche una prima valutazione dei dati del 2010 (che confermano il dato 2009), sono ben lontani dai 7,5 del 2008 indicati dalla statistica.
Con queste “interpretazioni” Pisa si colloca nella normalitàmedia dei comuni analizzati.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 11 maggio 2010 nella categoria Attualità, PISA. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento