Mister Web Mister Web

Arriva la colonscopia indolore

Pisa - E’ tutto pisano l’innovativo sistema per effettuare la colonscopia indolore presentato oggi dall’azienda ospedaliero universitaria pisana. Si chiama Endotics, ed è stato realizzato da un’azienda spin-off dell’Università di Pisa e dal polo scientifico e tecnologico di Peccioli (Pisa) ed è già stato sperimentato con successo, oltre che a Pisa, anche all’istituto San Giuseppe di Milano.

Si tratta di una sonda che si inserisce nel colon, un “bruco-robot” che trasmette le immagini direttamente su una consolle dalla quale il medico agisce attraverso un semplice joystick. Il sistema Endotics è sicuro perché la sonda semiautonoma, sterile e monouso, previene i rischi di perforazione strettamente correlati alle azioni di spinta tipiche dell’avanzamento dei colonscopi convenzionali. L’Azienda ospedaliero universitaria pisana, per prima a livello internazionale, inizierà la formazione del personale medico il 24 e 25 maggio nell’Unità operativa di Gastroenterologia e Malattie del ricambio. Due giornate di formazione per 5 persone con parte teorica e pratica con la sonda-robot applicata a un fantoccio. Nel 2010 sono però già previste altre sessioni. La colonscopia robotica, tuttavia, non rimpiazza quella tradizionale perché il ‘bruco’ elettronico ha solo proprietà diagnostiche. “Ma presto – spiega l’Aoup in una nota – questo ulteriore passo avanti verrà realizzato dai bioingegneri e comunque rappresenta uno strumento in più per la prevenzione del tumore del colon”.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 12 maggio 2010 nella categoria Attualità, PISA. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

2 Commenti a “Arriva la colonscopia indolore”

  1. Gloria ottobre 26th, 2011, 16:52

    Molto interessante per le diagnosi, io mi tengo informata, perchè con le tecnologie
    moderne sembra quasi assudo doversi sottoporre a test cosi disagevoli, anche se
    pere fortuna esistono…io sono da 7 anni in remissione RCU,sto bene, ma gradirei
    davvero un sistema di controllo del colon più semplice, con la calprotectina per esempio
    si vede sicuramente lo stato delle mucose…ma sono felice che il progresso va avanti,
    spero corra, qualsiasi notizia è ben accolta anche con linguaggio tecnico, sono
    navigata…e affascinata dalle nuove scoperte e dali studi sul nostro funzionamento.
    E se un sondino facesse anche biopsie… grazie per l’attenzione Gloria Corradi

  2. mioara marzo 7th, 2012, 12:17

    mi hanno trovato trace hematee nelle feci,so che sofro di emmoroidi,mi hanno inviato a fare colonscopia ma non ci vado per paura. So che e gastidiosa ,e o deciso di aspetare finche ariva colonscopia indolore.Poi farro di siguro anche questo esame

Lascia un commento