Mister Web Mister Web

Legautonomie: troppe risorse inutilizzate

Pisa – “I comuni sono strozzati dal centralismo crescente” e al momento “ci sono oltre 30 miliardi di euro bloccati nelle loro casse per i vincoli del patto di stabilità”: è quanto ricorda il presidente di Legautonomie e sindaco di Pisa Marco Filippeschi, che si dice preoccupato dall’emergere di “un federalismo non solidale che non si cura di dividere il Paese, che viene predicato proprio da chi governando centralizza”, dando vita a una gestione “che danneggia un delicatissimo passaggio verso una maggiore responsabilità fiscale che le autonomie locali rivendicano”.

“Le parole e gli atti contano per quel che sono”, spiega Filippeschi, “chi predica per le piccole patrie e contro l’Ue fomenta la divisione e toglie credibilità all’Italia e chi mortifica le autonomie locali toglie spazio alle risposte per diritti e bisogni fondamentali per i cittadini e limita le possibilità di crescita dei territori”. Ebbene, queste contraddizioni, auspica il presidente di Legatutonomie, “vanno rese evidenti perché vi sia un cambio radicale delle politiche e perché una giusta e solidale riforma federalista si faccia davvero, insieme a quella del Parlamento e della Pubblica amministrazione. Regioni ed enti locali hanno il dovere della coerenza e chi è in contraddizione deve pagare un prezzo”.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 12 maggio 2010 nella categoria Economia, PISA. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento