Mister Web Mister Web

Il Comune su Via Marsala: “occupare non risolve i problemi”

Pisa – L’occupazione dell’immobile di proprietà privata di via Marsala ha consentito una limitata possibilità di intervento dell’Amministrazione comunale.

Quanto avvenuto, l’occupazione di una proprietà privata, si è configurato subito, com’era naturale che fosse e come gli occupanti sapevano bene in anticipo,  come una caso di rapporti giuridici da sciogliersi fra gli occupanti, la proprietà e la magistratura, alla quale la proprietà era ricorsa. E infatti le decisioni della Procura della Repubblica e quanto avvenuto fino all’azione della Polizia giudiziaria non potevano, né dovevano, essere influenzati dall’Amministrazione comunale.

Il Comune si è invece attivato perché un dialogo con la proprietà potesse soddisfare il raggiungimento di un obiettivo per le famiglie bisognose, in possesso dei requisiti dovuti, che avevano partecipato all’occupazione dello stabile, senza perciò creare un precedente negativo per la città. Questo si è fatto anche seguendo un indirizzo approvato dal Consiglio comunale. E con un ascolto positivo da parte della proprietà.

Perciò si è attivata, da parte dei servizi sociali, la valutazione dei singoli casi delle famiglie occupanti al fine di trovare soluzioni che, nel rispetto di regole e criteri di equità e ripristinata la legalità, consentissero di risolvere problemi specifici di emergenza abitativa. Con la consapevolezza, che dovrebbe essere di tutti, che l’emergenza abitativa si affronta con il rigore delle regole e con politiche concrete: come dimostra il grande piano d’investimenti in edilizia residenziale pubblica e sociale varato in questi mesi, che mette Pisa all’avanguardia in Toscana.

Quello che si poteva fare è stato fatto, mantenendo costanti contatti con tutti gli attori, senza sovrapposizioni improprie. Ora continueremo a impegnarci per offrire una soluzione abitativa concreta alle famiglie, ma senza creare corsie preferenziali. Perché l’occupazione è un mezzo assolutamente sbagliato per affrontare il bisogno abitativo e chi vuole davvero stare dalla parte dei bisognosi deve stare alle leggi e alle regole, che devono valere per tutti, senza privilegi di nessuna natura.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 18 maggio 2010 nella categoria Cronaca, PISA. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento