Mister Web Mister Web

Tabacco, in cantiere il progetto per salvare le aziende toscane

“Il sigaro toscano… non andrà in fumo”. L’assessore all’agricoltura Gianni Salvadori ha subito messo in cantiere le contromisure necessarie a scongiurare i contraccolpi sulle aziende toscane che derivano dalla riforma della politica agricola comunitaria (PAC).

“In accordo con le province – annuncia l’assessore – gli uffici della Regione sono già al lavoro per aprire subito il bando che riguarda gli aiuti ai tabacchicoltori. Si tratta di una corsa contro il tempo – spiega Salvadori – perchè le domande dovranno essere raccolte entro il 15 maggio prossimo, ma ce la faremo”.

Per la Toscana, a valere sul programma di sviluppo rurale 2007-2013, ci sono 50 milioni di euro specificamente dedicati alla filiera del tabacco.

“Si tratta di misure diverse – spiega ancora l’assessore – rispetto alle vecchie misure di sostegno che riguardavano il tabacco, ma questo passaggio, che riguarda la riforma delle politiche agricole comuni, era ampiamente conosciuto dagli operatori.
Ora l’importante è fare presto e mettere in grado gli operatori di accedere ai finanziamenti, che andranno a valere sulle cosidette misure agroambientali, specifiche per il tabacco. In pratica, a fronte di comportamenti più virtuosi nei confronti dell’ambiente, la filiera del tabacco sarà in grado di accedere ai finanziamenti”.

Altre misure, sempre a sostegno del tabacco, saranno disponibili a luglio.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 06 maggio 2010 nella categoria Dalla Provincia, Economia, Politica, Prima Pagina. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento