Mister Web Mister Web

Immigrazione e seconda generazione. Giannotti: “Sia nel progetto che nella delibera di giunta non trovo alcuna alcun riferimento al sostegno di questi ragazzi”

Santa Croce - “Chiamato in causa direttamente mi preme rispondere in prima persona al Sindaco Ciaponi, sarà cura poi della Federazione dei gruppi consiliari di centrodestra intervenire più compiutamente, nelle sedi adeguate e nei modi che saranno ritenuti più opportuni, a quanto affermato  dal primo cittadino di Santa Croce.

Leggendo l’intervento del Sindaco Ciaponi mi sorge un dubbio: sarà veramente informato di ciò che viene elaborato negli uffici del Comune il nostro Sindaco?
Preso dal dubbio, dopo aver letto le parole di Ciaponi, mi sono andato a rileggere la delibera di giunta ed il progetto e leggo: “Il progetto ha l’obiettivo di indagare il complesso sistema teorico ed empirico relativo alla definizione ed alle caratteristiche dei percorsi di integrazione delle prime generazioni e dei processi di costruzione di identità delle ‘seconde generazioni’” .
Questo tanto per iniziare.
Poi scorrendo il progetto non trovo menzione alcuna di attività di sostegno a favore dei ragazzi figli di immigrati.

Ora da una nostra modesta ricerca, che non ha impegnato nessun dipartimento di nessuna facoltà dell’ottima Università di Pisa, abbiamo appreso che la popolazione scolastica a Santa Croce sull’Arno è rappresentata per circa il 25% da ragazzi provenienti da famiglie di immigrati e che molti di loro hanno difficoltà di apprendimento perché non perfettamente padroni della nostra lingua.
Invece di fumosi progetti avrei ritenuto più intelligente finanziare con quei 26 mila euro delle attività di sostegno per migliorare la conoscenza della nostra lingua italiana da parte di questi ragazzi,  figli immigrati. Questa sarebbe stata una vera opera di integrazione.

Tremonti e Gelmini fanno bene a mettere freno a delle politiche di spesa insensate come quella prospettata dalla nostra Amministrazione che invece  di aiutare veramente nell’integrazione questi ragazzi producono solo documenti e convegni la cui utilità è tutta dimostrare.
Esiste forse un allegato all’allegato che non ho visto dove si specificano cose diverse da quelle che ho letto oppure la bufala l’ha detta il Sindaco?
Per quanto riguarda l’accordo federativo ci spiace per l’attuale maggioranza che “gongolava” all’idea di avere un‘opposizione divisa purtroppo la realtà dei fatti è ben diversa e se ne devono fare una ragione”.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 25 maggio 2010 nella categoria Politica, VALDARNO. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento