Mister Web Mister Web

L’Ipsia ‘Pacinotti’ ospita alcuni stagisti francesi

Gli stagisti francesi

Pontedera – Stage di studio di tre settimane, in città e nelle aziende della zona di Pontedera e nell’Empolese-Valdelsa, per alcuni studenti francesi del Lycée des Métiers “Jacques Brel” di Choisy le Roi, 30mila abitanti alle porte di Parigi. Gli studenti, accompagnati dagli insegnanti Olga Partis e Jean Yves Canale, fanno parte di una sezione europea in lingua italiana e seguono un indirizzo di meccanica del motociclo. Per questo, da alcuni anni, hanno stretto un gemellaggio con l’Ipsia “Pacinotti” di Pontedera, condividendone di fatto i percorsi didattici e professionali. Tre settimane di stage nelle officine e nelle concesssionarie della zona di Pontedera, Pisa ed Empoli (tra gli altri: Busdraghi, Doni, Motorteam, Bmw, Ducati, Mazzino e Imperiale) e visita al Museo Piaggio e agli stabilimenti della Ducati a Borgo Panigale e della Ferrari a Maranello. Questi i loro nomi. Florian Cassio, Emmanuel Dos Santos, Tiffany Gassiorowski, Kevin Novelli, Maxime Leroy, Alexandre Pharamond, Jordy Place, Leny Sanchez.

«Innanzitutto  è doveroso ringraziare l’amministrazione comunale di Pontedera, che, nella persona dell’Assessore all’Istruzione, dottoressa Canovai, ha  incontrato e salutato i ragazzi del Lycéè Jacques Breil – sottolinea Lucia Orsini, preside del Professionale di Pontedera -. Il Lycée J. Breil è, da anni, gemellato con l’Ipsia: nella scuola francese vi è una sezione europea, nella quale si studia l’Italiano e si insegna “Meccanica” in Italiano. L’Ipsia “Pacinotti”, che ha le officine e i laboratori di meccanica più attrezzati di tutta la Provincia e i cui corsi di meccanica hanno preparato e continuano a preparare per il mondo del lavoro centinaia di studenti, conferma ancora una volta la sua vocazione a incontrare il territorio, a essere aperto allo  scambio di esperienze anche in ambito europeo: è nostra intenzione rafforzare i legami dell’Istituto con l’Europa e le realtà scolastiche e istituzionali europee. Ringrazio anche il prof. Luciano Bellini che, da anni, è “l’anima” e il promotore di queste iniziative. Mi auguro che anche a livello amministrativo e istituzionale (oltre che scolastico) si crei un legame tra Pontedera e Choisy le Roi, cittadina francese a pochi kilometri da Parigi. La vocazione europea di Pontedera mi lascia ben sperare in questo».

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 19 aprile 2010 nella categoria Attualità, PONTEDERA. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento