Mister Web Mister Web

Agrifiera di Pontasserchio 2010: viaggio tra bellezze culturali e enogastronomiche

Pontasserchio – Dopo aver celebrato nel 2009 il suo primo secolo di vita, l’antica fiera del bestiame e del crocifisso di Pontasserchio entra nella leggenda. Con i suoi tradizionali riti e aspettative di successo e di pubblico si affaccia nel suo secondo secolo di vita diventando così la più antica, lunga e partecipata manifestazione regionale dedicata al mondo dell’agricoltura e dei suoi prodotti. Da quindici anni l’Agrifiera è risorta in un crescendo di qualità delle proposte, di espositori e di pubblico fino a superare i centomila visitatori delle ultime edizioni. Resiste al tempo e all’usura e si presenta con la voglia di affrontare nuove sfide ed obbiettivi.

Una Manifestazione che sempre più rappresenta per la Valdiserchio e non solo, un importante e tradizionale evento capace di far incontrare il vasto pubblico e molti operatori con il mondo dell’agricoltura e dell’ambiente, del florovivaismo, dell’artigianato, dell’enogastronomia e del commercio.

Tutto questo in un clima che negli anni si è mantenuto di festa e di convivialità, per tante famiglie e bambini. E per chi vuole anche di riflessione e confronto grazie alla promozione di  convegni, presentazione di progetti, seminari dedicati a precise tematiche.

Un appuntamento allestito con strutture di qualità, nel rispetto del valore storico e monumentale dei ventimila metri quadri del Parco dell’ex Villa Prini-Mazzarosa acquisito dal Comune e sul quale abbiamo recentemente riportato il manto erboso.

In questi anni, accanto alle aree commerciali, l’amministrazione comunale, in collaborazione con altri enti, ha voluto promuovere tematiche di attualità e progetti relativi al mondo dell’agricoltura, della ruralità, dell’ambiente e dell’educazione alimentare che ritroveremo anche nel programma di quest’anno.

Agricoltura biologica e sociale, antichi mestieri, associazionismo, allevamento e produzioni agricole, filiera corta, valore e problematiche della ruralità, aree protette, prodotti tipici, bioedilizia, risparmio energetico. Questi ed altri temi saranno affrontati e proposti in questa edizione attraverso la partecipazione di molti enti, associazioni di categoria e imprese. Accanto a tanto associazionismo culturale, sociale e sportivo. Ci saranno esposizioni delle “migliori pratiche” e progetti per il nostro territorio, per la San Giuliano Terme che vogliamo, ma anche di altre province e regioni. Problematiche collegate agli aspetti produttivi ed ambientali, dei consumatori, ma anche del turismo ed economia  “verde”, per stimolare e consolidare politiche e progetti orientati allo sviluppo sostenibile anche con azioni territoriali di sistema. Con una particolare attenzione alla collaborazione con le scuole e agli adulti di domani.

Iniziative, insieme ad altre, che rilanciamo con forza anche in questa edizione, con un occhio attento al momento di crisi economica e del lavoro che anche il nostro territorio sta vivendo.

Rinnoviamo il ringraziamento alle tante persone, enti, associazioni, comitati, produttori, categorie e imprese che renderanno possibile e bella anche questa Agrifiera n. 101.

Paolo Panattoni,Sindaco di San Giuliano Terme
Franco Pizzi, Assessore al Bilancio e politiche fiscali, Agrifiera e Personale
Alfio Coli Amministratore Unico di Geste srl

Clicca qui – per scaricare integralmente il programma (formato .pdf)

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 26 aprile 2010 nella categoria AREA PISANA, Attualità, Eventi, Fiere e mostre. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento