Mister Web Mister Web

Bosco di Tanali: da oggi Riserva Naturale Provinciale

Bientina – Avanzamento di grado per la zona naturale del Bosco di Tanali, nel comune di Bientina: dal precedente status di Anpil, ovvero Area d’interesse locale, è stata promossa al rango di “Riserva provinciale”, vedendo aprirsi la prospettiva di tutta una serie di nuovi progetti per la valorizzazione del proprio potenziale in chiave di fruibilità, accessibilità e turismo sostenibile.
Ad annunciarlo per la Provincia di Pisa (l’ente che ha disposto il “salto di livello”) è l’assessore all’ambiente Valter Picchi, insieme al vicesindaco di Bientina Alvaro Maffei. “Questa porzione del nostro territorio – dicono – si estende per circa 153 ettari alle pendici sud-orientali del Monte Pisano e costituisce un antico lembo del Padule; all’inizio del ‘900 venne arginata per essere bonificata, convogliandovi alcuni corsi d’acqua nell’intento di colmare i terreni con i loro sedimenti. Lo scarso apporto di depositi fece però fallire l’operazione e Tanali è oggi un ecosistema umido di notevole interesse, sia per la conservazione degli habitat palustri, ormai rari a livello locale, sia per un importante popolamento floristico”. Grande soddisfazione è stata espressa dal vicesindaco Maffei, che ha parlato di “traguardo importante raggiunto” e di “base sulla quale diventa possibile valorizzare i tesori naturalistici del nostro territorio”.

L’aspetto di maggiore rilievo, accanto ad una vegetazione boschiva comprendente alcuni esemplari secolari di Ontano e di Farnia, è quello della presenza, proprio nel bacino di colmata, di canneti che offrono rifugio a molte specie di uccelli, tra i quali il Martin Pescatore, il Picchio rosso maggiore, la Cannaiola, la Salciaiola e il Migliarino di padule. L’Anpil, istituita dal Comune di Bientina nel 1995, è stata la prima riconosciuta in Toscana: a distanza di 15 anni, ottenuti i gradi di riserva provinciale, vedrà interventi per l’incremento della sua fruibilità sostenibile. In particolare, come spiega l’assessore Picchi, si procederà al ripristino sia del camminamento in legno (che permette un migliore accesso al cuore della riserva), sia della struttura (a sua volta in legno) per l’accoglienza ai visitatori. In previsione poi l’installazione di nuove bacheche informative e di un’apposita cartellonistica dei percorsi naturalistici. Si lavorerà anche sulla tutela del sistema acquifero (fondamentale per la vita e l’equilibrio di tutta l’area umida), risolvendo alcune problematiche con opere di manutenzione da attuarsi in accordo con il Comune e il Consorzio di bonifica di Bientina.

Per ulteriori informazioni sull’Oasi di Tanali visitate il sito del Comune di Bientina.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 30 aprile 2010 nella categoria Dalla Provincia, VALDERA. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento