Mister Web Mister Web

Bilancio di Previsione 2010, il comunicato dell’Amministrazione Comunale

Volterra – Con il Bilancio di Previsione 2010 l’Amministrazione Comunale ha inteso innanzitutto mettere in atto un’operazione di massima trasparenza, a cominciare dal renderlo scaricabile direttamente dal sito del Comune. Essendo poi la materia di non facile lettura, abbiamo deciso di promuovere tre incontri pubblici sul bilancio aperti alla cittadinanza, a Volterra, Saline e Villamagna, allo scopo di illustrare le linee guida con le quali l’amministrazione ha ritenuto di muoversi.

Esclusi gli oneri, prevediamo investimenti (quota capitale) per circa 3 milioni (2.865.475) e sono in gran parte finanziati da alinazioni immobiliari (2.600.000).

Di questi, però, 1.300.000 sono già stati assorbiti da spese effettuate nel 2009 dalla precedente amministrazione, per motivi riguardanti il patto di stabilità.

Di fronte ad una situazione generale di crisi, abbiamo previsto un’entrata da oneri di urbanizzazione il più possibile realistica, pari ad euro 550.000, dando una sterzata rispetto alla previsione di 1.500.000 dell’anno passato, lontanissima dall’essersi, infatti,  realizzata.

“Due dati fondamentali, riguardo all’impostazione di questo esercizio previsionale – dice l’assessore Moschi – sono dati dal fatto che non abbiamo voluto alzare le tasse ed abbiamo inteso concentrare le azioni calibrandole con le forze economiche reali in essere. In pratica il Comune vorrà fare per il 2010 il passo lungo quanto la gamba, sapendo quindi con certezza le cose che sarà in grado di fare”.

Da un’analisi attenta della macchina comunale, abbiamo riscontrato che il funzionamento di questa assorbe gran parte delle risorse: circa 10 milioni di euro infatti vanno ogni anno per le spese correnti (di cui circa il 40% per il personale). Siamo riusciti a razionalizzare, con degli sforzi, alcune spese di funzionamento dell’ente, per cui  per cui ci troviamo di fronte ad una forte riduzione rispetto allo stanziamento 2009: da 10.214.703 euro, si passa a 9.776.942, previsti per il 2010.

Due sono i settori nei quali il Comune va sistematicamente in perdita: il servizio di nettezza urbana (spese per 1.850.000 a fronte di un entrata di 1.400.000)  ed i servizi museali (circa 800.000 euro, a fronte di 536.000 di entrate, con la copertura del 67%).

Per questi settori nel futuro si rende necessario studiare delle soluzioni innovative di gestione.

Per i settori della cultura e dello sport abbiamo mantenuto grosso modo gli stanziamenti del 2009, ultimo anno di mandato elettorale, per cui abbiamo previsto 55.000 euro per la cultura (15.000 ordinari e 40.000 straordinari), e 29.700 euro per lo sport (12.500 ordinari e 17.200 straordinari). (Se lo sport si è sempre aggirato attorno ai 30 mila euro, la cultura è passata dai 40 mila del 2006-07 ai 45mila del 2008)

Un occhio di riguardo particolare è stato riservato alle spese nel settore del sociale, per cui è aumentata la quota capitaria e i contributi per assistenza e beneficienza passano dai 21.800 del 2009 ai 27.600 nel 2010, essendo confermate le risorse stanziate nel 2009 a carico del bilancio comunale sui contributi per canoni di locazione pari a 25.000 euro.

Per la stagione turistica abbiamo previsto l’assunzione di due vigili urbani a tempo determinato per 6 mesi, allo scopo di regolamentare il traffico: sono stati inoltre affidati per la stagione 2010 i parcheggi comunali al Consorzio Turistico e sono allo studio degli uffici soluzioni per la creazione di nuovi posti auto.

Abbiamo stanziato circa 108mila euro per il settore dell’Urbanistica: con questo impegno di spesa vogliamo mettere mano al nuovo piano strutturale di Volterra, facendo buona parte di quelle varianti al regolamento urbanistico in grado di rimettere in moto la città, creando le condizioni di uno sviluppo, sostenibile ma concreto, con un occhio di riguardo nei confronti delle energie alternative e delle opere pubbliche necessarie.

Le spese per prestazioni di servizi sono state razionalizzate (mense, trasporti, telefoni e utenze, appalti, manutenzioni ord, cimiteri etc) passando da 4.128.517 a 3.921.404.

Si evidenzia un incremento delle entrate dovuto a seguito delle disposizioni in materia di rinnovo permessi ztl e aumento spese per matrimoni (da 205.000 del 2009 a 260.000 nel 2010)

Alcune entrate subiscono delle riduzioni: è il caso della piscina comunale, che passa da euro 89.000 circa a circa 50.000, con inoltre la mancata previsione del contributo, fin’ora presente, della Fondazione Crv di 40.000 euro.

Non abbiamo previsto, per tutto l’anno 2010, l’assunzione di mutui, essendo tutte le spese di investimento programmate con mezzi propri.

Le rate relative ai mutui del passato e da pagare nel 2010, ammontano ad un totale di 845.695 euro, di cui 522.642 quale quota capitale e 323.052 quale quota interessi.

Le tariffe per la tassa di smaltimento dei rifiuti sono rimaste invariate per cui il gettito previsto è di 1.400.000; per l’ICI il gettito previsto è in lieve crescita , per cui si passa da 1.620.000 del 2009 a 1.640.000 del di quest’anno.

L’anno 2010 sarà l’anno che vedrà l’inizio dei lavori su una serie di opere pubbliche importanti.

In particolare a breve partiranno i lavori per la fontanella dell’acqua potabile, la quale erogherà acqua purificata gratuita, e che sarà collocata in loc. Colombaie.

Fiore all’occhiello, i lavori al complesso monumentale della Porta all’Arco: nell’intervento, finanziato con proventi della regione e Comunali, si prevede una adeguata illuminazione del monumento, con l’installazione di un sistema teso a salvaguardare anche l’opera dai volatili. La parte prospicente la Porta all’Arco, venendo da Sant’Alessandro, sarà in parte rilastricata in panchino, e parte riasfaltata con asfalto ecocompatibile, di colore terra battuta. Sarà effettuata una nuova predisposizione per la pubblica illuminazione.

Altro intervento di rilievo, sarà l’installazione di varchi elettronici per la ztl alle Porte S.Francesco, a Selci e Fiorentina, allo scopo di monitorare,, l’ingresso e l’uscita dei veicoli nel centro storico. Un’operazione che si aggira sui 130 mila euro.

Altro passo significativo, la risistemazione del tetto di Palazzo Pretorio, (160mila euro) danneggiato da anni, con la risistemazione del piano III, ove si concentreranno gli uffici attualmente presenti in via Sarti. Sarà così possibile concentrare tutta la macchina comunale in un unico plesso, con risparmio dei costi di gestione, nonché con una razionalizzazione della logistica interna.

Questo progetto si propone come la continuazione dei lavori del Progetto leonardo 2010, conclusi con successo il 27 marzo, con una spesa di 50.000 euro.

È previsto un progetto nuovo per la cartellonistica turistica e stradale, attualmente al vaglio degli uffici. Sarà affrontato il problema dei piccioni in centro, tramite apposito progetto, rientrante in capitolo di spesa di 8mila euro, con possibilità di rifinanziamento.

Sarà inaugurato il punto accoglienza, l’Ufficio relazioni al pubblico, nella ex sede della Pro Volterra, in via Turazza, per una spesa complessiva di 50.000 euro. Con un intervento di tipo conservativo, per cui è stato possibile abbinare un ufficio, che sarà volto al servizio del cittadino per le esigenze di base, con la valorizzazione dei locali storici ai piedi del Palazzo dei Priori.

Per l’abbattimento delle barriere architettoniche in direzione Parco Fiumi, è stato ricalibrato un progetto che andava oltre la portata economica del Comune, con una previsione di risalita, tramite rampe che consentano l’abbattimento delle barriere architettoniche, realizzabile entro l’anno, finanziata in parte con l’ausilio della Fondazione Crv.

Saranno prossimamente installati dei rilevatori elettronici di velocità in Saline di Volterra, per una spesa complessiva di 7.500 euro.

Visti gli alti costi di gestione della piscina comunale, sono stati previsti 50.000 per l’installazione dei pannelli solari sopra il tetto dell’edificio, per rendere l’impianto sportivo maggiormente competitivo e sostenibile in termini economici, per cui è stato richiesto anche un contributo alla Fondazione unitariamente ad uno per la ristrutturazione della pensilina di Piazza Martiri.

Queste sono le opere che siamo certi poter realizzare in questo esercizio 2010. “Per ulteriori opere – conferma il sindaco Buselli – sarà l’andamento dell’anno a dirci se possiamo andare oltre, oppure se dovremo attendere. Volterra è una città da rimettere in moto: con concretezza e sincerità vogliamo dettare un passo nella direzione dello sviluppo”.

Be Sociable, Share!
Scritto da Redazione Pisa il 21 aprile 2010 nella categoria Economia, Politica, VOLTERRA. Puoi seguire i commenti a quest'articolo tramite RSS 2.0 feed RSS. Puoi lasciare un commento, o un trackback dal tuo sito/blog.
Be Sociable, Share!

Lascia un commento